Il Vino del Mese: Pignoletto D.O.C. Spumante Extra Dry 2019

01 Giugno 2020
degustazione

Chi di voi frequenta le nostre pagine social avrà certamente già saputo che durante il mese di Aprile, a dispetto di tutte le difficoltà di questo periodo, Tenute d’Italia ha potuto ultimare la produzione della nuova annata di uno dei suoi prodotti più apprezzati: il Pignoletto D.O.C. Spumante Extra Dry della linea Santerno Wines.

Prodotto interamente con uve provenenti dalle nostro vigne di Linaro, questo vino giunge non soltanto per ribadire la forte connessione che Tenute d’Italia mantiene con il proprio territorio e le sue tradizioni, ma in questo preciso momento storico esso si pone come vero e proprio esempio della tenacia con cui la vita, nonostante le difficoltà, riesca ad andare avanti e a sbocciare come un fiore tra il cemento. Alcune delle fasi più delicate della sua realizzazione, prima fra tutte la rifermentazione, sono infatti avvenute nel pieno della crisi che ha colpito il nostro paese, a dimostrazione di come, sullo sfondo della Storia, la Natura conservi i propri ritmi, i proprio tempi, inarrestabile e imperturbabile, talvolta spietata, ma sempre capace di mostrarci come, in fondo, la vita prosegua.

Assaggiando questo vino possiamo dunque apprezzare un piccolo miracolo, e non soltanto per semplice fatto che la sua produzione sia stata portata a termine, ma soprattutto per l’incredibile qualità che si è riusciti a garantire all’intero processo di lavorazione e, di conseguenza, al prodotto finale.

Il Pignoletto D.O.C. Spumante Extra Dry 2019 “Santerno” si presenta ai nostri occhi di un magnifico giallo paglierino brillante, con tenui riflessi verdolini che ci fanno pregustare un vino gioiosamente fresco e sbarazzino. Il perlage è fine, elegante, segno di un’ottima tecnica di rifermentazione - eseguita in autoclave (metodo Charmat) per preservare intatti i tipici sentori dell’uva.

Ci accostiamo una prima volta al calice fermo, per apprezzare i sentori principali del nostro spumante, e siamo immediatamente colpiti dall’intensità delle note fruttate, in un gustoso gioco di rimando tra sensazioni agrumate e tropicali. Muovendo dolcemente il bicchiere ecco però che il nostro spumante si rivela in tutta la sua complessità, aggregando fini note floreali di gelsomino e un lieve contrappunto erbaceo.

Ormai è chiaro come ogni fase della nostra degustazione, ogni nuovo passo che compiamo per avvicinarci al nostro vino per conoscerlo meglio ci regala una sorpresa: per questo ci apprestiamo all’assaggio letteralmente colmi di curiosità, pronti - e desiderosi - di farci ancora sorprendere.

Le nostre aspettative non vengono affatto disattese: l’assaggio è forse il momento più emozionante del nostro viaggio alla scoperta di questo Pignoletto D.O.C. Spumante, quello in cui possiamo cogliere a pieno la sua personalità.

Se il nostro olfatto era stato ammaliato dalle intense note fruttate, il palato viene pervaso da un gusto elegante, netto, solenne. La finezza delle cosiddette parti dure del nostro vino - freschezza, sapidità ed effervescenza - è perfettamente apprezzabile tanto nella loro singolarità quanto nell’insieme, nell’interazione che creano per tratteggiare i nitidi contorni del vigoroso corpo di questo spumante. Proprio come al naso, l’intensità si accorda con un’ottima persistenza aromatica, garantita sul palato da quella nota amarognola in chiusura che vale da vera e propria firma distintiva dell’uvaggio.

Credo che chiunque abbia la possibilità di apprezzare attentamente questo Pignoletto D.O.C. Spumante Extra Dry 2019 possa concordare sul fatto che possa assolutamente valere la pena immaginare occasioni di consumo ben al di là di un semplice aperitivo: personalmente ho sempre trovato ottimo l’abbinamento del Pignoletto in versione “mossa” (spumante e frizzante) con alcuni dei più tipici piatti della cucina bolognese, primi fra tutti i tortellini in brodo, ai quali questo specifico spumante ritengo possa garantire un accompagnamento pressoché prefetto proprio in virtù di quella lieve nota amara conclusiva.

Alle porte della stagione estiva, non posso tuttavia non sognare di poter presto accompagnare a questo Pignoletto Spumante una gustosa frittura di pesce, magari gustata proprio in riva al mare in compagnia di tutti quegli amici che non vedo l’ora di poter riabbracciare.

Tenute D'Italia is a trade mark of Morini s.r.l.
VAT 00615541208 e 03367140377
Tel +39 0542 641194 - Imola (BO) Italy