Settembre è il mese della vendemmia: tra cultura e tradizione

08 Settembre 2021
produzione

Settembre è il mese in cui la vita, dopo una breve pausa estiva, torna alla normalità: ricominciano le scuole, le attività sportive, il lavoro, le uscite con gli amici di sempre e tutte quelle mille cose che non abbiamo mai il tempo di fare ma che riusciamo a portare a termine comunque.

Percepito spesso come il primo periodo di un nuovo anno, settembre è un mese carico di obiettivi e impegni che si affrontano con spirito rinnovato e tanta energia recuperata.

Anche i nostri vigneti sono pronti a fornirci il materiale necessario per svolgere il nostro lavoro: l’uva infatti ha riposato abbastanza ed è pronta per essere raccolta, lavorata e trasformata prima in mosto e poi, finalmente, in vino.

Il momento della vendemmia coincide con quello in cui il grappolo d’uva ha raggiunto il giusto grado di maturità fenolica, ovvero l’equilibrio perfetto fra acidi e zuccheri presenti nell’acino e nella buccia.

La pazienza, nella lavorazione del vino, è fondamentale: un raccolto precoce può dare vita a vini troppo aspri, mentre uno tardivo è sinonimo di vini di tendenza dolce, come i Passiti.

Per ottenere un’uva ideale a trasformarsi in vino, insomma, è necessario avere vitigni, suoli e condizioni climatiche ottimali, nonché tecniche di conduzione del vigneto ineccepibili.

Le zone migliori per l’impianto del vigneto sono sicuramente quelle caratterizzate da inverni miti e non particolarmente rigidi, in cui la vite possa crescere e svilupparsi, per poi essere messa a frutto e ottenere la prima vendemmia.

La qualità dell’uva è ovviamente un altro fattore fondamentale per produrre un vino di valore: l’uva deve essere integra, senza difetti e muffe così da raggiungere intatta la fase di maturazione e di raccolta.

Una volta che l’uva viene raccolta, manualmente o con macchine vendemmiatrici, è necessario separare gli acini idonei da quelli alterati: dopo questa lunga e attenta selezione, le uve vengono inviate alla vinificazione.

La vendemmia corrisponde a un momento magico, un rito che da secoli si tramanda, di generazione in generazione, ricco di saperi contadini e tradizioni della cultura popolare.

È come se, con la vendemmia, si tirassero le somme di un anno di fatiche e si facessero nuovi bilanci per capire come è andata la stagione passata.

Anche quest’anno Tenute d’Italia si accinge a iniziare una nuova vendemmia, dopo un’attenta e paziente analisi in vigna: anche per noi è arrivato il momento di raccogliere i frutti del nostro lavoro e di iniziarne uno ancora più scrupoloso, così da fornirvi il meglio della nostra terra, amata e curata con la passione che ci contraddistingue.  

Tenute D'Italia is a trade mark of Morini s.r.l.
VAT 00615541208 e 03367140377
Tel +39 0542 641194 - Imola (BO) Italy