Il Vino del Mese: "Il Sapiente"

01 Marzo 2021
degustazione

La nostra rassegna di degustazioni dedicata ai vini del catalogo Tenute d’Italia si inaugura in questo 2021 con uno dei prodotti senza dubbio più celebri e apprezzati della nostra produzione: il Sangiovese Rubicone I.G.P. Il Sapiente della linea Conte Zardi.

Nato come progetto commerciale appositamente studiato per il mercato nord-europeo, Il Sapiente ha infatti ben presto saputo espandere i confini dei propri estimatori, attestandosi come prodotto davvero vincente sull’intera scena nazionale e internazionale. Grazie alle sue speciali caratteristiche, questo Sangiovese Rubicone I.G.P. riesce infatti a conciliare magistralmente il vigoroso corpo dell’aitante vitigno romagnolo con un prezioso spunto terziario di chiara ispirazione internazionale, a comporre un prodotto in grado di stupire tanto il pubblico straniero quanto i wine-lovers italiani.

Leggi anche: I Primi Vini dell'Anno: "Il Sapiente" & "Caveja"

Come accennato nel nostro articolo introduttivo, il primo fattore a contribuire alla specialità de Il Sapiente è l’uvaggio: come consentito dal disciplinare di produzione cui fa riferimento - l’Indicazione Geografica Protetta “Rubicone” - gli enologi di Tenute d’Italia hanno sfruttato a pieno la possibilità di integrare la varietà principale (quella menzionata in etichetta, in questo caso il Sangiovese, per la quale è previsto un apporto minimo dell’85%) con una seconda tipologia di uva per il restante 15%.

A seguito di numerosi studi la scelta è (felicemente) ricaduta sul Syrah, varietà dal carattere pieno, deciso, perfetto per affinare il profilo organolettico del Sangiovese con le proprie inconfondibili note. Un felice sposalizio la cui luce risplende ad ogni nostro approccio al calice.

Il colore de Il Sapiente, un intenso rosso rubino impreziosito da brillanti riflessi purpurei, rivela immediatamente la magia che nasce dall’incontro tra Sangiovese e Syrah, ma il movimento nel calice non incanta soltanto per l’ammaliante gioco di tinte e riflessi: lo sguardo del degustatore viene rapito dall’esemplare consistenza mostrata alla rotazione nel bicchiere, fatta ancor più risaltare dalle perfette geometrie dagli archetti. Un primo sguardo che lascia presagire un grande corpo, vivo, polposo e incredibilmente fresco come il primo morso a una susina appena colta.

Più ancora che alla vista, è tuttavia al naso che l’apporto del Syrah si manifesta in tutta la propria genuinità, con le inconfondibili note aromatiche di questa speciale varietà che giungono a far ben più che da corredo al tipico bouquet del Sangiovese. Il senso profondo del rapporto che lega i due vitigni che compongono l’uvaggio de Il Sapiente sa infatti spingersi molto oltre la semplice somma di sensazioni, per perseguire piuttosto la ricerca di una interazione in grado di creare un profilo unico, inedito.

In questo senso sono almeno tre gli elementi di rilievo nei quali possiamo riconoscere i pilastri del profilo olfattivo de Il Sapiente.

Il primo potremmo intitolarlo alle assonanze, ovvero a quelle note tipiche dei profili aromatici di entrambi i vitigni, come l’amarena, la prugna e i succosi mirtilli. L’utilizzo delle due tipologie di uva permette a queste caratteristiche di dipanarsi da un doppia prospettiva, acquisendo nel loro complesso una maggiore profondità e complessità.

In secondo luogo, sul fronte opposto, troviamo il gioco di abbinamenti tra le note specifiche di Sangiovese e Syrah: come già accennato, l’obiettivo perseguito dal nostro team di enologi non si è limitato alla semplice somma dei diversi sentori, bensì ha ricercato una loro vera e propria integrazione alla ricerca di nuove suggestioni. Esemplare in questo senso l’incontro della componente floreale tipica del Sangiovese (rosa e violetta) con le stuzzicanti note speziate di pepe nero e cioccolato apportate dal Syrah.

A supportare questo processo di creazione di un bouquet assolutamente originale interviene infine l’ultimo (ma non per importanza) elemento distintivo de Il Sapiente: a seguito di un processo di vinificazione svolto completamente in acciaio, l’iter produttivo di questo Sangiovese Rubicone I.G.P. si conclude infatti con un periodo di affinamento dai 4 ai 6 mesi in tonneaux (botte grande) di rovere francese. Questa scelta, oltre a conferire ulteriore vivacità alla sua componente speziata, dona a Il Sapiente quella perfetta rotondità che abbraccia e armonizza l’intero spettro dei sentori, prezioso sigillo su un vino che può ben dirsi davvero compiuto.

Le grandiose aspettative dischiuse dall’analisi olfattiva vengono infine pienamente confermate all’assaggio: il palato viene pervaso dalla morbidezza de Il Sapiente - conferita dal significativo residuo zuccherino e la robusta spalla alcolica, sapientemente armonizzate dall’affinamento in legno - alla quale immediatamente si accostano, in perfetto contrappunto, le componenti più fresche, affilate, che conferiscono alla struttura un solido - e quanto mai gradevole - equilibrio.

Anche in questo caso è evidente come il quadro completo del profilo gustativo de Il Sapiente venga tracciato dalla la profonda interconnessione tra le sue diverse componenti, le quali intervengono l’una a sostegno dell’altra all’interno di una struttura in cui ogni elemento ricopre un ruolo imprescindibile: esemplare in questo senso il sapiente gioco di rimando tra la componente acida (freschezza) e il complesso insieme delle sensazioni speziate, ma anche il perfetto equilibrio fra la dolce carnosità del corpo e il sofisticato tannino.

Vino complesso, tridimensionale: Il Sapiente è un vino che apre molteplici prospettive non soltanto nel calice, ma anche sulla nostra tavola

La declinazione fortemente internazionale conferita al robusto vigore del Sangiovese rendono infatti Il Sapiente un ottimo accompagnamento per diverse espressioni di cucina, dalle più tradizionali che si rifanno alla cultura tipicamente italiana delle pasta fatta in casa alle più diverse declinazioni d’oltre confine: spezzatini o polpette serviti in ricchi intingoli, carne arrostita con guarnizioni agrodolci (anatra ai mirtilli), zuppe di pesce speziate.

Tenute D'Italia is a trade mark of Morini s.r.l.
VAT 00615541208 e 03367140377
Tel +39 0542 641194 - Imola (BO) Italy